Ipnoterapia ( Ipnosi Medica )

Come si svolge una tipica seduta di ipnosi? 

Il paziente seduto sulla poltrona viene guidato nella condizione ideale di rilassamento, restando sempre sveglio, vigile e consapevole di ciò che accade. Inizia quindi la parte terapeutica durante la quale il paziente rimane in ascolto, rilassato ad occhi chiusi. Trascorsa circa mezzora si viene guidati gradualmente allo stato abituale.

Come ci si sente dopo la seduta? Benissimo! Tranquilli, riposati e di buon umore.

L’ipnosi è uno stato naturale della mente che sperimentiamo quotidianamente

E’ importante ribadire che tutti entriamo spontaneamente in uno stato ipnosi più volte al giorno perché è uno stato normale della mente (es. quando stiamo guidando e pensiamo a tutt’altro finché arriviamo a destinazione senza rendercene conto, oppure quando siamo assorti nella lettura e il mondo che ci circonda per alcuni minuti sparisce).

Con l’ipnosi riusciamo ad entrare in questo stato di benessere guidati dal terapeuta o in autonomia (autoipnosi, metodo che viene appreso durante le sedute) quando serve…a casa, sul lavoro, durante lo sport, ecc.

Per chi è indicata e a cosa serve?

Non esiste persona alla quale non possa essere utile. E’ indicata in soggetti di qualsiasi sesso ed etnia, indicativamente a partire dai 10 anni di età (ma a volte anche prima) anche in gravidanza (ricordo la mia prima paziente, incinta alla 39esima settimana). 

Quante sedute sono necessarie? Almeno tre o quattro sedute sono necessarie e sufficienti per raggiungere gli obiettivi più comuni.

Il paziente viene addestrato a riprodurre da solo la stessa condizione quando serve e di iniziare ad usare il metodo in autonomia (uno degli scopi è quello di rendere il paziente responsabile del proprio benessere e di renderlo capace di gestire autonomamente buona parte dei suoi disturbi con ovvi benefici in termini di minor utilizzo di farmaci e minor richiesta di trattamenti).

I più frequenti ambiti d’efficacia sono:

  • Terapia del dolore acuto e cronico di qualsiasi natura (anche fibromialgia, dolore psicosomatico, ecc.);
  • Smettere di fumare;
  • Gestione della gravidanza: nausea e vomito gravidici, insonnia, ansia, preparazione al parto.
  • Insonnia;
  • Trattamento di eventi traumatici passati;
  • Ansia, fobie, stress, attacchi di panico, depressione;
  • Alcune forme  di ipertensione arteriosa;
  • Disturbi dermatologici (prurito, psoriasi…)
  • Stitichezza, colon irritabile, gonfiore addominale…
  • Nausea e vomito;
  • Disturbi del comportamento alimentare (obesità);
  • Preparazione ad interventi di chirurgia minore o esami diagnostici in soggetti ansiosi, fobici, claustrofobici (paura del dentista, endoscopia, esecuzione di TAC O Risonanza Magnetica…).
  • Esecuzione di interventi chirurgici senza anestesia (possibile nel 10% della popolazione);
  • Un ambito molto importante è quello dell’accompagnamento nei pazienti oncologici e/o terminali.
  • Riabilitazione (esiti di ictus, paresi, osteoarticolare…)
  • Recuperare energie fisiche e mentali, migliorare l’apprendimento e la memoria, preparare e sostenere esami, concentrarsi in ambienti rumorosi,
  • Miglioramento delle performance sportive,
  • Controllo di situazioni difficili come l’esposizione in pubblico o altre condizioni di disagio;
  • Bruxismo, Sindrome delle Gambe senza riposo;
  • Ecc….

 

Ricevo su appuntamento nello studio di Brescia, Via Milano 90/F 

Cell: 348 657 5120  –  email: dottgalluccio@gmail.com