Agopuntura

“NON soltanto terapia del dolore!

La convinzione diffusa che l’agopuntura tratti soltanto “i dolori” deriva da una scarsa informazione presente purtroppo anche in ambito sanitario. L’Agopuntura è molto di più!

Gli effetti antalgici sono sicuramente i più noti per via dei risultati spesso istantanei ma in tutto il mondo si trattano e curano anche disturbi e patologie di altra natura (non soltanto osteo articolari, muscolari e tendinee!).

“attraverso la stimolazione di precise zone corporee (cutanee, muscolari, ecc…) per mezzo prevalentemente di sottili aghi metallici si ottengono gli effetti terapeutici”

COME AGISCE?

Oggi è possibile affermare che le antiche tecniche di Agopuntura Tradizionale funzionano prevalentemente grazie a meccanismi neurologici, endocrini e immunologici. Considerando l’epoca in cui si è sviluppata (più di 3000 anni fa!!) è normale che le conoscenze siano state tramandate attraverso terminologie distanti dal linguaggio medico moderno, spesso simili a quelle di filosofia, mitologia ed esoterismo. È ovvio che nei millenni e secoli scorsi, prima degli attuali progressi scientifici, certi fenomeni non potessero che essere spiegati in quella maniera!

Ora è possibile comprendere che dietro quelle parole esiste una spiegazione scientifica rendendo l’agopuntura una metodica coerente e che rientra nella cosiddetta medicina funzionale e regolatoria.

Il sistema nervoso è il tramite fra l’ago e il resto dell’organismo

Il sistema nervoso riveste un ruolo di “regolatore” su tutti gli altri processi corporei (infiammatori, algici, immunitari, psichici…) ed è proprio qui che si agisce con le tecniche di agopuntura!

DIFFERENZE CON LA MEDICINA CONVENZIONALE

La visione moderna della medicina convenzionale a volte si concentra sul risultato di uno squilibrio e non sulla sua causa (o concause). Spieghiamo meglio con alcuni esempi reali:

  • Un dente è ammalato. Perché proprio lui e non quello accanto?
  • Le ginocchia hanno artrosi ma soltanto quella meno compromessa è dolente. Perché l’altra no?
  • Paziente con emicrania ricorrente soltanto a sinistra. Perché mai a destra?
  • Negli ultimi tre anni la paziente ha iniziato ad avere cicli mestruali insolitamente dolorosi ma gli esami convenzionali non evidenziano nulla di anomalo.

Riassumendo: la causa è sempre ed esclusivamente dovuta ad anatomia-predisposizione-fattore patogeno oppure può esserci anche qualche altro fattore che ha predisposto ad ammalarsi? E se questo fattore esiste, posso trattarlo così che nel tempo non trovi il modo di manifestarsi anche altrove? Si può scegliere di trattare soltanto la manifestazione o il patogeno, oppure anche la causa o le concause. Questo modo di intervenire vale in caso di qualsiasi patologia/disturbo fisico, funzionale, psicoemotivo, acuto e cronico.

È SOLTANTO UNA TERAPIA SINTOMATICA?

L’agopuntura mal condotta può essere soltanto una terapia sintomatica in quanto tratta solo il sintomo e non la “radice”.

In alcuni casi (quando è impossibile identificare le cause di un disturbo, in presenza di cause immodificabili es. genetiche…) per forza di cose potrà essere soltanto una terapia sintomatica. Non dimentichiamo però che spesso una predisposizione genetica necessità di una compresenza di fattori ambientali scatenanti per poter condurre alla malattia!

Per questi motivi l’agopuntura condotta secondo i principi sopra citati è una terapia sintomatica e soprattutto causale/eziologica volta a correggere lo squilibrio responsabile dei sintomi per portare a benefici il più possibile duraturi e limitare la possibilità di comparsa nuove problematiche.

A CHI È RIVOLTA?

Praticamente qualsiasi persona di qualsiasi età potrebbe beneficiare dell’agopuntura (anche bambini) in termini preventivi e terapeutici. Vengono trattati disturbi acuti e cronici, locali/sistemici/organici, di natura psico-emotiva…